Anno accademico di scambio

Il programma di scambio per ragazzi dai 15 ai 18 anni permette a studenti italiani di frequentare un anno scolastico in una scuola irlandese: un’esperienza unica per crescere a livello culturale e personale!

Una grande opportunità per i ragazzi delle scuole superiori italiane può essere quello di aderire a un programma di scambio: questa soluzione permette a studenti italiani di frequentare un anno scolastico (o parte di anno scolastico) in una scuola irlandese.

È un’esperienza davvero unica che permette di crescere a livello culturale e personale: rimarrà indelebile nella memoria e può essere un’opportunità per praticare attività diverse e sviluppare nuovi e stimolanti interessi, oltre che per migliorare la lingua. Una volta rientrati in Italia la legge prevede poi il riconoscimento del periodo di studi frequentato all’estero.

Requisiti

Questi programmi sono rivolti a ragazzi dai 15 ai 18 anni che frequentino una scuola superiore (normalmente si applica alla classe III o IV superiore oppure Ia e IIa ginnasio).

Indispensabili

  • una buona media scolastica nelle principali materie (matematica, storia, scienze) negli ultimi 3 anni
  • un livello sufficiente di conoscenza della lingua inglese per permettere un facile inserimento nel sistema scolastico. Si richiedono almeno 3 anni di studio della lingua inglese. Nel caso in cui la conoscenza della lingua non fosse idonea si consiglia di frequentare un corso di lingua intensivo di un mese prima dell’inizio della scuola
  • soprattutto un buon grado di maturità, flessibilità, curiosità verso altre culture, autonomia, e capacità di adattamento a una nuova vita, abitudini e ambiente

La nuova scuola

A differenza di altri Paesi in cui viene prima selezionata la famiglia e poi in base a dove si trova la famiglia viene scelta la scuola, in Irlanda si da precedenza alle materie che il ragazzo studia in Italia, agli sport che normalmente pratica e alle sue preferenze rispetto ad abitare in una grande città oppure in campagna.

Lo studente viene inserito in un liceo, cercando di rispettare il più possibile il suo curriculum scolastico italiano e avrà un’assistenza continua dall’Italia e in loco tramite un tutor locale. La scuola secondaria irlandese accoglie studenti dai 12 ai 18 anni per un totale di 6 anni suddivisi in 3 cicli:

  • Ciclo junior

    dal I al III anno, dove si studiano 7-8 materie ed al termine del quale è previsto un esame di stato.

  • Anno di transizione

    al IV anno, (cioè il nostro terzo anno) che serve da orientamento per gli studi futuri: durante quest’anno gli studenti hanno l’opportunità di provare molte materie diverse, fare esperienze anche al di fuori della scuola come volontariato o uno stage lavorativo di almeno un mese.

  • Ciclo senior

    cioè il V e VI anno, durante il quale lo studente sceglie 4-5 materie sulle quali sostenere l’esame di maturità.

Dobbiamo ricordarvi che in Irlanda molte scuole prevedono la divisione maschile e femminile ma di solito le scuole sono gemellate tra di loro e molte attività vengono svolte in collaborazione. Invece, è quasi impossibile scampare all’uniforme obbligatoria che viene procurata a ciascuno all’inizio del corso.

La nuova famiglia

Durante il periodo di scambio, lo studente è ospitato da famiglie locali, accuratamente selezionate e localizzate dalle agenzie a cui vi rivolgerete o direttamente dalle scuole. Di solito sono nuclei che abitano vicino alla scuola che il ragazzo dovrà frequentare.

Le persone che ospitano i ragazzi possono essere veri e proprio nuclei familiari con figli o semplici persone del posto, in grado di rispettare i requisiti necessari perchè il soggiorno risulti proficuo sotto tutti gli aspetti.

È fondamentale che lo studente affronti questa nuova esperienza senza pregiudizi o aspettative e che, invece, si approcci in maniera propositiva al nuovo ambiente, alle nuove abitudini e alla famiglia che sarà sicuramente diversa dalla propria, cercando di cogliere gli aspetti migliori di questa nuova esperienza e senza paragonarla a quella di provenienza. In questo modo si può creare un rapporto di amicizia destinato a durare anche dopo la conclusione del programma.