Irlanda in Festa a Bologna

Irlanda in Festa è la rassegna che si svolge al Parco Nord di Bologna, in occasione del St. Patrick’s Day e celebra il meglio della gastronomia, della musica e della cultura irlandese.

Irlanda in Festa è la rassegna che si svolge al Parco Nord di Bologna, in occasione del St. Patrick’s Day e celebra il meglio della gastronomia, della musica e della cultura irlandese.

L’idea nasce nel 2007 dall’Estragon, uno dei più importanti rock club italiani, e dai suoi volontari che ogni anno allestiscono lo spazio musicale “alternativo” alla Festa de l’Unità di Bologna.

Il progetto? “Mettere insieme ciò che di meglio la nostra esperienza di feste e di musica possa offrire” spiega Lele Roveri, direttore artistico dell’Estragon.

I luoghi

Dai tre giorni della prima edizione, Irlanda in Festa è andata ampliandosi, arrivando a coprire oggi ben 5 giornate con un “giro” di quasi 20.000 curiosi e appassionati.

E anche i luoghi della Festa si sono “espansi”: se il Palanord e l’Estragon, al centro del Parco Nord, restano il cuore pulsante della kermesse, il 2011 ha visto per la prima volta Irlanda in Festa invadere il centro della città, con un palco in piazza Re Enzo, a lato di Piazza Maggiore, per gli showcase pomeridiani di alcune band.

La musica

Per tutta la durata della manifestazione il palco allestito all’interno del Palanord accoglie i migliori gruppi di musica folk italiana, irlandese e di altre parti del mondo, per una no-stop di concerti gratuiti.

È anche l’occasione per imparare qualche passo danza irish, grazie al contributo delle associazioni di danza locali che svolgono stage gratuiti e corsi di ballo.

Il palco dell’Estragon, invece, ospita i nomi più prestigiosi per i concerti serali a pagamento.

La gastronomia e la birra

Ma Irlanda in Festa non è solo musica. Come ogni anno non mancherà la buona cucina: la scelta sarà è sempre tra i piatti della tradizione bolognese e i piatti tipici della “verde terra”. Tutte le sere dalle 19 alle 23 nel ristorante allestito all’interno del Palanord si potranno gustare manzo in Guinness, brasato di lombata al miele con contorno di cavolo, Colcannon, Irish Stew e il mitico Fish & Chips preparati del giovane chef Damien O’Shea da Cork, mentre per gli amanti dei “classici” della tradizione bolognese (tortellini, lasagne, salsicce ai ferri, grigliata mista, friggione, ecc.) ci penserà il cuoco locale Luciano Rimondi.

Ma la protagonista assoluta di Irlanda in Festa è la “scura” per eccellenza: la Guinness. Per tutta la manifestazione è attiva, all’interno del Palanord, una birreria da 1.000 posti che serve la birra tipica irlandese in arrivo direttamente dalla St. James Brewery di Dublino. Oltre alla bionda Harp e alla rossa Kilkenny, dal 2011 si è “aggregata” alla Festa anche la Magners, con l’originale sidro irlandese.

E per finire…

Per distrarsi tra un concerto e l’altro sarà possibile dare uno sguardo ai banchetti di artigianato etnico e ai tanti stand dedicati alla cultura e ai prodotti tipici irlandesi, tra cui una libreria con testi e dvd dedicati all’Isola del trifoglio.

Ma Irlanda in festa è anche sport. Il rugby innanzitutto, che i tifosi, sempre più numerosi, possono seguire su un maxi schermo, compatibilmente con i calendari dei campionati e dei tornei internazionali. Spazio anche alla boxe, che fin dalla prima edizione vede gli atleti bolognesi incrociare i guantoni con i pari peso di Dublino.

Irlanda in Festa ospita inoltre tornei di freccette con la presenza di campioni nazionali irlandesi.

Ti è stato utile questo articolo?

Il tuo parere per noi è importante, facci sapere che ne pensi usando le stelle

Condividi