Identikit dello stagista in Irlanda

Una raccolta di tutte le competenze e le conoscenze professionali, tecniche e organizzative indispensabili per affrontare al meglio un'esperienza di stage in Irlanda.
Cerca Hotel, B&B e Case vacanze

Prepararsi per un’esperienza di stage in Irlanda non vuol dire solo redigere un buon cv, ma soprattutto predisporsi ad affrontare in maniera flessibile nuove situazioni di varia natura dalle più banali come il mangiare, il dialogare, a quelle più complesse come interloquire in una lingua straniera, gestire la propria giornata e il proprio tempo sul luogo dello stage, accettando con curiosità e tolleranza anche le circostanze difficili, così diverse da quelle a cui normalmente si è abituati.

Occorre quindi essere armati di molta concretezza e partire con un buon spirito di avventura per riuscire ad apprendere da questa nuova esperienza ogni aspetto di conoscenza e di crescita.

Inoltre si deve possedere una grossa propensione all’apprendimento della lingua inglese per poter meglio interagire con le persone ed i luoghi che si andranno a vivere.

Caratteristiche dello stagista

Sicuramente, per affrontare uno stage in irlanda lo stagista deve possedere una radicale apertura mentale, ovvero la disponibilità a confrontarsi senza pregiudizi con una cultura e una mentalità diversa, la capacità di avere un atteggiamento positivo e partecipativo, la disposizione a comprendere punti di vista differenti, la volontà di trovare elementi di coesione e di condivisione al di là delle differenze e divergenze. Insomma, per vivere appieno questa esperienza vi consigliamo di lasciarvi coinvolgere dalle e nelle situazioni.

Questa disponibilità è fondamentale per entrare in sintonia con l’ambiente e con i colleghi, condizione indispensabile per lavorare con serenità e con profitto. Infatti oltre ai risultati oggettivi del proprio lavoro e alle capacità professionali, nella valutazione finale del tutor verranno considerati anche il modo di interagire con gli altri, la disponibilità, l’impegno e la voglia di fare e di apprendere dimostrata nell’arco di questa esperienza, quello che viene di solo chiamato lo “spirito” di affrontare il lavoro.

Questa caratteristica è strettamente collegata con l’elasticità mentale: l’Irlanda per certi aspetti è un Paese molto diverso dall’Italia. Sapersi adattare consente di apprezzare anche gli aspetti critici o apparentemente insuperabili come la qualità del cibo, il clima, la distanza dell’abitazione dal luogo di lavoro, la nostalgia di casa e delle proprie abitudini. Questo diventa ancor più importante se rapportato all’ambiente lavorativo e ai contenuti professionali dello stage: le mansioni affidare, l’organizzazione e le dinamiche del lavoro, la competitività fra colleghi, l’acquisizione della dimestichezza con gli strumenti messi a disposizione.

Un altro fattore determinante è la motivazione: è una condizione necessaria perchè lo stage si riveli un’esperienza positiva e gratificante. È la chiave per superare aspettative deluse, difficoltà di inserimento, momenti di abbattimento o di nostalgia di casa.

Inoltre è importante partire armati di organizzazione, pragmatismo e orientamento al risultato, le caratteristiche che meglio identificano l’approccio alla realtà lavorativa in Irlanda. Per questo motivo l’intrapendenza, lo spirito di iniziativa e la voglia di fare sono caratteristiche importanti per accrescere le proprie conoscenze e competenze e per ottenere compiti e responsabilità di maggior rilievo.

Competenze utili

Oltre a una predisposizione personale al cambiamento e alla curiosità, partire armati di un bagaglio di competenze utili e oggettive aiuta un più veloce inserimento nell’ambiente lavorativo.

Le conoscenze linguistiche per affrontare uno stage in Irlanda sono una carta ottimale per iniziare il proprio percorso. Una padronanza fluente della lingua inglese aiuta a integrarsi correttamente e a velocizzare lo svolgimento del lavoro. In alcuni casi la conoscenza di altre lingue straniere è un plus decisivo.

Anche le conoscenze informatiche sono un’ottima carta di presentazione: saper utilizzare il computer e la rete è oggi, quasi inutile dirlo, di fondamentale importanza. Inviare una mail, navigare e cercare informazioni in rete, gestire documenti, cartelle e file, “chattare” a distanza con utenti anche lontani, sono considerate abilità basilari soprattutto in certi ambienti lavorativi.

Esistono però anche qualità non legate alla sfera delle conoscenze oggettive, che possono però aiutare moltissimo per il proprio lavoro, in ambiti differenti. Le competenze sociali, ad esempio, si riferiscono al vivere e al lavorare con altri, la capacità di comunicare in contesti multiculturali, di saper “convivere” in un ambiente più o meno eterogeneo e lavorare in team, in stretto contatto con persone dalle caratteristiche differenti.

Alcune aziende si aspettano dagli stagisti anche competenze organizzative, che possono spaziare dal coordinamento di persone, progetti e bilanci alla visione d’insieme nella gestione di informazioni, persone, contatti, appuntamenti, scadenze. Significa riuscire a dare ai diversi elementi il giusto peso, avere chiaro in testa l’obiettivo finale e proporre il modo più efficace per arrivarci.

Infine troviamo le capacità tecniche e professionali acquisite grazie alle esperienze pregresse e al proprio percorso formativo.