Lavoro alla pari

Il lavoro alla pari è uno dei modi più diffusi fra i giovani europei per trascorrere un periodo all'estero e l'Irlanda è il luogo ideale per sperimentare questo tipo di esperienza!

Il lavoro alla pari è uno dei modi più diffusi fra i giovani europei per trascorrere un periodo all’estero. Le prime giovani au pair che si riscontrano nella storia risalgono ai primi del 1900: infatti alcune ragazze inglesi, provvenienti di solito da Londra, decisero di andare a vivere in Francia per un anno (a Parigi) per migliorare il loro inglese. Dal 1920 al 1940, quest’idea divenne sempre più popolare nell’Europa occidentale.

La formula generale del lavoro alla pari è questa: ci si inserisce all’interno del nucleo famigliare con gli stessi diritti, ma anche con gli stessi doveri, degli altri componenti. Alla pari, appunto.

L’Au pair è diventato ormai una figura specifica che si distingue sia dallo studente che dal lavoratore. I programmi alla pari nascono per l’apprendimento o il miglioramento di una lingua straniera a stretto contatto con persone madrelingua.

Per molti giovani, l’idea di lavorare alla pari è affascinante e molte famiglie hanno bisogno di aiuto per occuparsi dei loro bambini. L’idea di lavorare alla pari oggi è famosa in tutto il mondo e più di 300.000 ragazze alla pari sono ospitate da famiglie in tutto il mondo.

Che cosa significa ragazza alla pari

Una ragazza/un ragazzo au pair è un giovane che desidera vivere in una famiglia di un Paese straniero per imparare la lingua e conoscere una nuova cultura.

Il lavoro alla pari quindi consiste nell’essere ospitati in una famiglia irlandese ed aiutarla ad accudire i bambini ed a sbrigare leggere faccende domestiche in cambio di vitto, alloggio e una variabile retribuzione. L’apprendimento della lingua e della cultura straniera si svolge di solito nell’ambito del contatto con l’ambiente familiare e nel gioco e nella cura dei piccoli della famiglia.

Partner