Il Ministero del Lavoro irlandese

Il Ministero del Lavoro irlandese è organizzato in sette divisioni che sono l’equivalente di unità funzionali separate, che operano e interagiscono fra di loro.
Cerca Hotel, B&B e Case vacanze

Il Ministero del Lavoro irlandese è organizzato in sette divisioni che sono l’equivalente di unità funzionali separate, che operano e interagiscono fra di loro.

  1. Divisione per lo sviluppo della forza lavoro

    Ha il ruolo di garantire la ricollocazione dei disoccupati nel mondo del lavoro attraverso l’utilizzo di politiche ad hoc.

  2. Divisione competitività ed affari interni

    Ha il compito di promuovere le condizioni di supporto alle imprese per sostenere le sfide e le opportunità di un’economia basata sulla conoscenza, sulla globalizzazione e sullo sviluppo ambientale sostenibile, all’interno dell’Unione Europea e dell’Organizzazione Mondiale del Commercio (WTO).

  3. Divisione relazioni industriali e diritto del lavoro

    Tutela e protegge la legislazione in materia di lavoro, fornendo una struttura basata su politiche e normative che contribuiscano a formare solide relazioni industriali.

  4. Divisione Scienza, Tecnologia e Proprietà Intellettuale

    Si occupa dello sviluppo, della promozione e del coordinamento delle politiche scientifiche, tecnologiche e di ricerca in Irlanda.

  5. Divisione Affari Interni e Politica economica

    Assicura lo sviluppo di strutture di supporto, del personale per assistere il Ministero al raggiungimento dei propri obiettivi, attraverso un percorso di miglioramento continuo.

  6. Divisione Commercio, Consumatori e Competitività

    Si occupa di realizzare un sistema di affari efficiente e produttivo nel Paese in cui la competitività ed il dinamismo possano realizzarsi, assieme alla fiducia nei consumi e negli investimenti.

  7. Divisione Imprese ed Agenzie

    Mette in moto un sistema di azioni di supporto grazie all’utilizzo di agenzie per assicurare che i finanziamenti e gli aiuti di stato concessi siano usati efficacemente ed effettivamente nello sviluppo di un mercato del lavoro competitivo e sostenibile.