Lettera di presentazione

Regole e suggerimenti utili per redigere una perfetta lettera di presentazione da allegare al curriculum vitae per integrare la conoscenza e le competenze.

La lettera di presentazione o di accompagnamento è solitamente allegata al curriculum vitae ed è uno strumento utile che spesso viene letto ancor prima del cv stesso.

Per questo motivo la sua stesura deve seguire alcune regole e soprattutto non deve essere un riassunto del cv, ma un documento ben diverso, una sintesi che metta in risalto i punti di contatto tra le competenze che si posseggono e i requisiti del profilo ricercato dall’interlocutore.

Struttura e dati indispensabili

Anche la struttura di una lettera di presentazione è fondamentale, occorre quindi non dimenticare nessuna delle parti fondamentali di cui si compone una lettera di presentazione:

  1. dati personali
  2. dati dell’azienda
  3. corpo del testo
  4. firma

Per quanto riguarda i dati personali, sono indispensabili:

  • nome e cognome
  • indirizzo
  • numero di telefono

Questi dati possono essere scritti in alto a sinistra sul foglio.

I dati dell’azienda devono comprendere:

  • nome dell’azienda
  • nome della persona a cui si indirizza (“Alla cortese attenzione di:”)
  • indirizzo

Per quanto concerne il corpo del testo vero e proprio è bene iniziare sempre rivolgendosi alla persona e non parlare ad una generica e “spettabile”azienda.

La firma (prima il nome e poi il cognome) è indispensabile e va apposta in basso a destra.

Ed ecco un esempio lettera di presentazione da scaricare gratuitamente.

Suggerimenti a livello di contenuto

  • Per attrarre l’attenzione dell’interlocutore si devono evitare le ridondanze e descrivere informazioni aggiuntive che non sono specificate nel curriculum, come la predisposizione personale, i punti di forza caratteriali nel mondo del lavoro o l’indicazione specifica del settore aziendale per il quale si sta inviando la candidatura.
  • E’ fondamentale che dalla lettera traspaia una coerenza, chiarezza e determinazione negli intenti con cui si cerca con grinta di passare la selezione e le motivazioni che dovrebbero spingere la società a scegliere voi, per quella determinata posizione.
  • La stesura della lettera, oltre che in un perfetto inglese, deve mostrare chiarezza di pensiero e determinazione di intenti, insomma uno specchio della vostra personalità.
  • Nella prima parte specificare la posizione per la quale ci si sta candidando ed esprimere il proprio interesse nei confronti dell’azienda.
  • Nella seconda parte descrivere in maniera chiara e sintetica la proprio formazione accademica e professionale mettendo in risalto le competenze comuni ai requisiti del profilo ricercato per la posizione.
  • Nella terza parte esprimere il proprio interesse e disponibilità ad approfondire la “reciproca” conoscenza attraverso un colloquio diretto.

Alcuni suggerimenti a livello pratico

  • Scrivere la lettera possibilmente al computer, usando un font semplice e chiaro ed il nero come colore del carattere.
  • Apporre in alto i propri dati anagrafici (nome e cognome) e i propri recapiti (indirizzo, telefono e mail).
  • Se possibile, indicare anche il responsabile della funzione a cui ci si candida.
  • Non scrivere più di 15 righe di testo.
  • Inserire a margine del testo, dopo la propria firma, l’autorizzazione al trattamento dei dati personali (ex legge 675/96) altrimenti il vostro cv potrebbe essere automaticamente cestinato.
  • Firmare la lettera per esteso evitando i titoli.
  • Ringraziare, formalmente, la persona alla quale ci si è rivolti.