Ulster

L’Ulste offre un panorama variegato, dalla splendida costa ai paesaggi rurali del sud, dalla magia delle contee ricche di laghi e fiumi alle selvagge montagne centrali.
Cerca Hotel, B&B e Case vacanze

L’estesa provincia dell’Ulster è la più settentrionale d’Irlanda.

Sebbene oggi il nome sia spesso usato come sinonimo di Irlanda del Nord, ben tre delle sue contee (Cavan, Donegal e Monaghan) fanno parte della Repubblica d’Irlanda.

Nella divisione primitiva, la provincia copriva un territorio leggermente diverso rispetto ad oggi, senza gran parte dell’odierna contea Cavan e esteso a sud fino a Louth. La capitale era situata a Emhain Mhacha, fuori Armagh.

Nel IV secolo d.C. attacchi da parte della vicina contea Mide (Meath), a sud, divise la provincia in regni più piccoli: Tír Chonaill che comprendeva gran parte di Donegal; Tír Eoghain che copriva i territori delle odierne Tyrone e Derry; Oriel che includeva Monaghan, Louth e Armagh; Uladh che comprendeva le contee nord-orientali.
A partire dal XII secolo, i Normanni riuscirono a insediarsi lungo la costa orientale ma il potere degli O’Neills e degli O’Donnells restò intatto in altre zone della provincia fino al XVII secolo, quando il crollo finale della primitiva popolazione gaelica portò a un’invasione massiccia dell’Ulster da parte di coloni protestanti inglesi, gallesi e scozzesi. Tali insediamenti, oltre a mutare il tessuto etnico, sociale ed economico della regione, gettarono il seme delle future lotte religiose tra cattolici e protestanti.
La prima grande migrazione di massa dall’Irlanda verso il Nord America partì dall’Ulster nel XVIII secolo: si trattava dei discendenti dei coloni scozzesi che cercavano rifugio al di là dell’Oceano, a causa delle difficoltà politiche e economiche e dell’intolleranza religiosa.

In termini geografici, l’Ulster, circondato dall’Oceano Atlantico su tre lati, offre uno splendido e variopinto panorama: dalla splendida costa ai paesaggi rurali del sud, dalla magia delle contee di confine a sud, ricche di laghi e fiumi, all’asprezza delle selvagge montagne della regione centrale. La bellezza della costa, dalle spiagge del Donegal fino alla costa di Antrim, impressiona davvero, ma probabilmente non tanto quanto la spettacolare Giant’s Causeway. Questa è senza dubbio il panorama più distintivo della provincia, caratterizzato da migliaia di colonne di basalto, originatesi 60 milioni di anni fa dal rapido consolidamento della lava eruttata da un vulcano, che raggiungo a tratti l’altezza di 160 metri.
Un altro tratto tipico della regione settentrionale del paese sono le lunghe e spettacolari valli (Glens) di Antrim, che a Cushendall e Cushendun scendono fino al mare. In questa zona, nei piccoli villaggi ammassati, sopravvivono le tracce dell’antica cultura, presenti soprattutto nella musica tradizionale.

L’Ulster comprende le contee Antrim, Armagh, Cavan, Derry, Donegal, Down, Fermanagh, Monaghan e Tyrone.