Cartine stradali e mappe

Navigatore o vecchie cartine cartacee? Vediamo di capire insieme quale sia la soluzione migliore per girovagare in giro per l'Irlanda senza problemi.

Molti turisti ormai sono abituati a muoversi e a munirsi di navigatori satellitari da portare con sè o di mappe installate sui palmari o cellulari.
Ma il gusto che nasce dallo spiegazzare, aprire e usare una cartina tradizionale è impagabile. È uno strumento che rimane con voi anche dopo il viaggio portando con sè tutto il vissuto di quella esperienza con le orecchie, i segni, le pieghe a ricordare i momenti più divertenti, tragicomici o importanti del vostro soggiorno in Irlanda.
Per molti è addirittura un cimelio da conservare e da incorniciare!

Se avete intenzione di esplorare le zone più sperdute dell’isola vi consigliamo caldamente di comprare cartine con una scala molto dettagliata e che prevedano le indicazioni sia in inglese, sia in gaelico, la lingua irlandese che vive ancora in certe zone d’Irlanda. Così farete meno fatica a decifrare i cartelli stradali!

Se invece siete partiti senza, potete trovarle gratuitamente oltre che in aeroporto, anche negli uffici del turismo dislocati in giro per le città e nei tourist center delle località turistiche. Troverete spesso gratuitamente piantine stradali anche al momento del noleggio auto.

Ricordiamo a chi intende effettuare escursioni o cicloturismo di armarsi di cartine più specifiche e dettagliate delle zone che si intende esplorare. L’Ordnance Survey of Ireland include tutto il territorio irlandese con 89 cartine mentre l’Ordnance Survey of Northern Ireland copre in una serie di 29 mappe tutto il territorio dell’Irlanda del Nord oltre a Donegal, Cavan, Leintrim, Louth Monaghan e Roscommon.

Ti è stato utile questo articolo?

Il tuo parere per noi è importante, facci sapere che ne pensi usando le stelle

Valutazione media 4.3 su 4 voti
Condividi