Itinerario a piedi al Croagh Patrick

La montagna del Croagh Patrick è la meta più importante del pellegrinaggio cattolico in Irlanda ma anche un’interessante escusione a piedi con magnifiche vedute.

Itinerario a piedi al Croagh Patrick

La montagna del Croagh Patrick è la meta più importante del pellegrinaggio cattolico in Irlanda ma anche un’interessante escusione a piedi che regala panorami davvero suggestivi sulla Westport Bay.

Quasi un milione di visitatori, molti dei quali pellegrini, salgono ogni anno in cima e circa 30 mila pellegrini fanno questa esperienza di trekking  l’ultima domenica di luglio chiamata Reek Sunday a piedi o addirittura in ginocchio.
croaghpatrickheritagetrail.com

Esistono due tipi di percorsi, uno più breve e quello originale dei pellegrini che mette alla prova per due giorni di cammino.

Percorso breve

Distanza: 7 km andata e ritorno | dislivello 760 m
Durata: 4-5 ore
Partenza: Murrisk, sulla R355, 9 km a ovest di Westport per l’ascesa al Reek
Arrivo: Murrisk

  1. Parcheggiate l’auto vicino al pub Campbell a Murrisk, poi procedete lungo il sentiero segnato.
  2. Superare la statua di S.Patrizio e continuate seguendo la pista ben tracciata che porta in cima.

Percorso lungo: Pilgrimage Route

Distanza: 37 km
Durata: 2 giorni di cammino
Partenza: Murrisk
Arrivo: Balla

  1. Il percorso completo pellegrinaggio nasce nel villaggio di Murrisk, 8 km al di fuori Westport. La prima vista principale sulla via di pellegrinaggio è la statua di San Patrizio, costruita nel 1928 da un pastore di Westport. Anche se non è una delle stazioni ufficiali, è diventata un luogo di preghiera e può essere un buon obiettivo per coloro che non sono in grado di salire fino alla cima.
  2. Si può fare una pausa presso il villaggio di Aghagower.
  3. Il successivo dislivello si snoda su un’insidiosa pietraia.
  4. Arrivati ai piedi del Reek, seguite il sentiero del versante sud fino in cima, da cui potrete godere delle meravigliose vedute della Clew Bay, dei monti Nephin e del Connemara.
  5. Da qui si prosegue prima per Killavally. Da qui  seguite le pietre contrassegnate con il simbolo della croce: è il Tochar Phadraigh, l’antico sentiero dei pellegrini che passa accanto a pozzi sacri, menhir, siti monastici e tumuli sepolcrali con incisioni rupestri.
  6. Proseguite per Balla.

Scarica le mappe dettagliate del percorso.

Consigli

  1. Pianificate accuratamente la vostra escursione: il secondo percorso in particolare è molto impegnativo, quindi occorre fare un’adeguata preparazione prima di partire e assicurarsi di disporre di un equipaggiamento adeguato per il terreno.
  2. Seguite tutte le istruzioni di sicurezza che sono disseminate lungo il percorso.
  3. Controllate le previsioni del tempo prima di iniziare il percorso e siate sempre preparati per un eventuale cambiamento delle condizioni meteorologiche.
  4. Data la bellezza del paesaggio e della natura che attraverserete smaltite i rifiuti in modo adeguato riportando indietro tutti i rifiuti e resti di cibo e fate estrema attenzione in caso di accensione del fuoco.
  5. Rispettate le proprietà che attraverserete, ad esempio lasciando i cancelli come li si trova (aperto o chiuso) o tenete eventuali cani sotto controllo in ogni momento senza introdurli in terreni agricoli privati.
  6. Preservate il passato (strutture archeologiche e vecchi manufatti) e il presente (rocce e piante) senza danneggiarli.
  7. Siate rispettosi degli altri, come le persone che vivono e lavorano in campagna evitando di bloccare porte, ingressi a boschi o strade strette.
  8. Rispettate il silenzio della natura e mantenete il rumore al minimo.
  9. Non uscite dai sentieri e camminate su superfici compatte.
Ti è stato utile questo articolo?

Il tuo parere per noi è importante, facci sapere che ne pensi usando le stelle