Dove vedere l’aurora boreale in Irlanda

L'aurora boreale è uno dei fenomeni naturali più spettacolari al mondo e pochi sanno che può essere avvistata anche in irlanda, in alcune zone remote e solitarie.

L’aurora boreale è uno dei fenomeni naturali più spettacolari al mondo e i luoghi migliori in Europa per ammirarla si trovano sicuramente in Islanda, Norvegia e Finlandia.

Ma non tutti sanno che è possibile vedere l’aurora boreale anche in Irlanda, in alcune zone specifiche.

Cosa è l’aurora boreale

L’aurora polare, la cui denominazione cambia in base all’emisfero in cui si verifica, quindi boreale o australe, è un fenomeno ottico generato dalla collisione di particelle elettriche di origine solare con l’atmosfera terrestre.

Questo scambio genera delle bande luminose di colore rosso, viola, verde ed azzurro di grande fascino e bellezza. La variazione di colore dipende dai diversi gas presenti nell’aria.

medium-adam-porter-dsc_6183malin-head

Quando vedere l’aurora boreale

Il periodo migliore per vedere l’aurora boreale è compreso fra l’autunno e la primavera, quando le notti sono più scure e profonde, caratteristica che fornisce lo sfondo ideale per avvistare le tipiche luci di questo fenomeno.

Dal punto di vista climatico settembre, ottobre, febbraio e marzo sono i mesi migliori: garantiscono temperature ancora accettabili per rimanere diverse ore all’addiaccio per aspettare l’inizio del fenomeno. Infatti per potere vedere l’aurora boreale occorre mettetersi in cammino nelle ore più profonde della notte o durante le prime ore del mattino.

Occorre però precisare che sono i mesi invernali come novembre, dicembre e gennaio a garantire le notti più buie, inevitabilmente anche le più fredde.

Bisogna anche dire che il fenomeno dell’aurora boreale è alquanto capriccioso ed è soggetto alle variazioni atmosferiche. E’ molto difficile vederlo sia con il cielo nuvoloso (per ovvi motivi) ma anche con la luna piena, che con la sua luce diffusa impedisce a quella prodotta dall’aurora di risaltare nella notte.

Non esiste una vera e propria garanzia di vedere l’aurora boreale: infatti tutti i luoghi in cui si verifica sono soggetti a fenomeni atmosferici molto instabili e spesso persistenti. Alcuni fotografi rimangono in attesa diverse settimane prima di riuscire ad avvistarla.

Il nostro consiglio è quello di verificare sempre le previsioni meteorologiche e il calendario lunare prima di prenotare il vostro soggiorno.

medium-michael-gill-shrovelighthouse_greencastle_donegal

Dove vedere l’aurora boreale in Irlanda

 

Il luoghi migliori per vedere l’aurora boreale in Irlanda e Irlanda del Nord, si trovano all’estremo nord dell’isola.

La conta di Donegal

Il primo posto è sicuramente la contea di Donegal che con i suoi paesaggi selvaggi, attira ogni anno moltissimi visitatori a caccia di scie luminose: il cielo d’Irlanda, dall’autunno inoltrato fino all’arrivo della primavera si accende di rosa, verde e blu.

Per poter ammirare questo fantastico fenomeno naturale, occorrono tre cose: le giuste condizioni solari, cieli limpidi e cristallini, assenza di inquinamento luminoso.

Tutto questo si può individuare nella penisola di Inishowenla zona più remota della contea, un luogo assolutamente selvaggio e scarsamente popolato.

La costa di Antrim

Al secondo posto, ma non per importanza, troviamo la contea di Antrim: tutta la zona costiera che va da Portrush a Cushendun saprà regalarvi delle magnifiche aurore boreale, con un pò di fortuna.

Ci troviamo nel punto più settentrionale dell’Irlanda, a due passi dal circolo polare artico, famoso per le sue lande selvagge e incontaminate, per i suoi cieli scuri e per la scarsa presenza umana.

Armatevi di una buona attrezzatura fotografica, di pazienza e di thermos di caffè: le notti saranno lunghe ma l’attesa sarà ricompensata da uno spettacolo naturale incredibile.

 

I luoghi di avvistamento

Abbiamo raccolto un elenco dei luoghi migliori per avvistare l’aurora boreale in Irlanda.

Irlanda

  • Malin Head
  • Dunree
  • Mamore Gap
  • Dunaff
  • Ballyliffin
  • Culdaff
  • Tremone
  • Shrove
  • Inishowen Head

 

Irlanda del Nord

 

medium-rita-wilson-tranarossanauroraborealis

Come impostare la macchina fotografica

Per tutti coloro che hanno in dotazione una macchina fotografica a impostazioni manuali ma non sanno i parametri da utilizzare per immortalare l’aurora boreale, abbiamo raccolto pochi ma indispensabili suggerimenti (per fotografi amatoriali ovviamente).

  • Impostate l’apertura più bassa possibile, ovvero F2.8.
  • Impostate l’ISO su un minimo di 800 e un massimo di 1600.
  • Mettete a fuoco un elemento in primo piano che si trovi vicino alla fotocamera.
  • Disattivate eventuali impostazioni di stabilizzazione dell’immagine.
  • Impostate il tempo di esposizione tra 5 e 30 secondi.

 

Accessori indispensabili da mettere in valigia

  • Il treppiede è fondamentale per avere una base di appoggio stabile e sicura della macchina fotografica in qualsiasi condizioni.
  • Batterie di riserva:  se il vostro armamentario fotografico necessita di batterie al litio, ricordate che sono progettate per temperature superiori ai 4°C. Nelle gelide notti invernali, la temperatura scende rapidamente e avere delle batterie di riserva può evitare di trovarvi davanti all’aurora boreale senza poterla immortalare.
  • Un thermos di caffè o di bevande calde per affrontare la lunga attesa.
  • Un abbigliamento tecnico pensato a strati (almeno 4 o 5) che preveda pantaloni tecnici, calzamaglia, stivali caldi ed impermeabili, cappello, guanti e sottoguanti termici.
  • Collirio schiarente: con il freddo gli occhi tendono ad arrossarsi velocemente.
  • Burrocacao per le labbra e crema nutriente per le mani.
  • Snack e cioccolato per reintegrare le calorie.

medium-michael-gill-dsc5289_laggchurch_fivefingersstandbeach_malin_codonegal

Vedere l’aurora boreale con i bambini

Per ammirare l’aurora boreale ci si deve esporre a temperature molto rigide per un periodo di tempo prolungato, a volte anche 4 o 5 ore di fila.

Ovviamente con un equipaggiamento e un abbigliamento consono nulla è insormontabile ma gli avvistamenti sono notturni e potrebbe rivelarsi un grande disagio per i bimbi piccoli.

Discorso diverso se i bambini sono più grandi: l’attesa può trasformarsi in gioco, per indurli a produrre calore e a sopportare meglio l’attesa.

 

Foto di Adam Porter, Micheal Gill e Rita Wilson (Ente del Turismo Irlandese)