Itinerario nella Dublino antica

La Dublino antica assomigliava ai classici borghi medievali: oggi è ancora possibile vedere le tracce del passato con un interessante itinerario dedicato alla storia!

La Dublino antica assomigliava ai classici borghi medievali: fortificata, infestata da malattie e caotica, l’evoluzione dell’insediamento vichingo pre esistente.

Dal punto di vista urbanistico la città si ampliava sul terreno di bonifica sottratto al Liffey, il Poddle, e stretta fra i palazzi politici, come il castello e quelli religiosi, la cattedrale eretta in onore di San Patrizio.

Oggi è ancora possibile vedere le tracce del passato di Dublino, in un interessante itinerario dedicato agli amanti della storia!

Abbiamo diviso questo lungo itinerario in due parti che possono essere percorse anche in due giorni.

Ecco le tappe principali del vostro percorso alla scoperta della Dublino antica:

  • Essex Gate: qui era posizionata una delle porte cittadine, segnalato da una targa in bronzo che ne commemora l’esatta ubicazione della Buttervant’s Tower.
  • Isolde’s Tower: le sue fondamenta sono visibili sempre in Essex Gate.
  • Blind Quay: erano le vecchie mura della città e per capirne il perimetro occorre percorrere Lower Exchange St.
  • Fishamble St: questa era una delle vie più importanti sia in epoca vichinga che medievale ed era la principale arteria commerciale, che deve il nome alle bancherelle di pesce che si ammassavano lungo la via.

fishamble -st

  • Dublinia: tappa imprescindibile per gli appassionati, dove potranno ammirare molti manufatti originali rinvenuti durante gli scavi della zona.
  • Church of St Francis: in Merchant’s Quay c’è la chiesa anche chiamata Adam&Eve’s Church, come il nome della taverna da cui i fedeli accedevano a una cappella segreta, nell’epoca delle restrizioni al culto cattolico.

adam-eve-church

  • Father Mathew Bridge: il ponte è costruito in corrispondenza del guado cui Dublino deve il suo nome, Baile Átha Cliath, citta del guado sbarrato.

father-bridge

  • In Cook St troverete i resti delle mura medievali (in origine c’era una doppia cinta e 32 torri e porte) e la porta risalente al 1240, la St Audoen’s Arch.

mura-medievali

  • Newgate, fra Hight St e Bridge St: è una delle porte medievali della città.

newgate

  • Christ Church Cathedral: oltre alla visita della cattedrale, nel parco troverete resti di un antico convento medievale e sulla Est John’s Lane, sul marciapiede troverte un mosaico che segnala la posizione di due case vichinghe.
  • St. Nicholas Within: in Nicholas St ci sono le rovine della chiesa.

st-nicholas-within

  • Tailor’s Hall: è la più antica sala delle corporazioni in città, quella dei sarti.

tailors-hall

  • Iveagh Market: in Dean Swift Sq è l’antico mercato della capitale.

iveagh-markets

  • St Patrick Cathedral: tappa obbligatoria e solenne; ammirate anche gli appartamenti in mattone rosso fatti costruire per fal alloggiare gli operai di Lord Inveagh.
  • Iveagh Buildings: furono fatti ergigere dalla famiglia Guinness per le famiglie a basso reddito della capitale.

iveagh-buildings-veduta

  • Dublin Castle
  • Bermingham Tower: fu edificata nel XIII secolo e utilizzata come prigione di stato e dopo l’esplosione del 1775, parzialmente ricostruita in stile gotico.

bermingham-tower-dublin-castle

  • Clock Tower, che ospita la Chester Beatty Library: la più bella collezione di manoscritti rari e antichi della città.

clock-tower