St. Patrick Cathedral

La cattedrale nazionale dell’Irlanda protestante venne edificata in uno dei siti cristiani più antichi di Dublino ed è legata alla figura del patrono d'Irlanda.

È considerata la cattedrale nazionale dell’Irlanda protestante venne edificata in uno dei siti cristiani più antichi di Dublino: dove, si narra, S. Patrizio abbia battezzato i pagani in un pozzo nel 450 d.c.

Per commemorare la sua visita è stata costruita in questo luogo una chiesetta in legno, una delle quattro parrocchie celtiche di Dublino.

Nel 1191, sotto John Comyn, il primo arcivescovo anglo-normanno di Dublino, Saint Patrick’s divenne cattedrale e tra il 1200 e il 1270 fu eretto l’attuale edificio, il più grande del paese. Dal 1320, qui si installò la prima università del paese; vi resterà per circa due secoli.
Durante i secoli la cattedrale ha subito numerosi danneggiamenti e fu restaurata tra il 1860 e il 1900 grazie al sostegno da parte della famiglia Guinness.

La curiosità? Nel 1649, durante la guerra civile, venne utilizzata come stalla dalla cavalleria di Cromwell.

Da vedere

  • Navata del coro: è la più lunga d’Irlanda, con i suoi 100 metri.
  • Tomba di Jonathan Swift: è sepolto insieme all’amata Esther, che cantò con il nome di Stella, nella navata oltre le transenne; la curiosità: Swift, inglese nato in Irlanda, soffrì molto nella sua carriera dì non essere nato in Inghilterra. Fu dunque, all’inizio, più per risentimento che per convinzione che egli denunciò l’atroce sorte degli irlandesi a quel tempo. L’autore dei Viaggi di Gulliver produsse scritti feroci contro la corruzione della Chiesa e gli espropri degli irlandesi. Nella sua Modesta Proposta, capolavoro di umorismo nero, proponeva di ingrassare i bambini irlandesi per farne cibo scelto per i ricchi…
  • Coro: tutto intarsiato, raffigura spade, stemmi ed elmi, insieme a tutti i cavalieri di St. Patrick.
  • Porta in legno: nella lotta fra Kildare e Ormond, quest’ultimo si barricò nella sala capitolare e il suo nemico fece un buco nella porta per stringergli la mano, da qui l’espressione “rischiare il braccio”.
  • La statua di Benjamin Guinness: fu il primo membro della celebre famiglia ad aver mostrato interesse per la conservazione della chiesa.
  • Se capitate in città sotto Natale, non perdetevi i canti natalizi ogni anno in programma.

 

Orari

  • Da marzo a ottobre: 09.00-18.00 da lunedì a sabato | 09.00-11.00, 12.45-15.00, 16.15-18.00 domenica
  • Da novembre a febbraio: 09.00-18.00 da lunedì a venerdì | 09.00-17.00 sabato | 10.00-11.00, 12.45-15.00 domenica

 

Informazioni utili

Indirizzo

St Patrick's Close, Wood Quay, Dublin 8, Co. Dublin, Irlanda

Contatti

TEL: +353 1 453 9472
Sito ufficiale

Orari

  • Lunedì: 09:00 - 17:00
  • Martedì: 09:00 - 17:00
  • Mercoledì: 09:00 - 17:00
  • Giovedì: 09:00 - 17:00
  • Venerdì: 09:00 - 17:00
  • Sabato: 09:00 - 18:00
  • Domenica: 09:00 - 10:30, 12:30 - 14:30, 16:30 - 18:00

Trasporti

Fermate Bus

  • The Coombe, Saint Patrick's Cathedral (81 mt)
  • Dublin City South, Kevin Street Garda Station (156 mt)
  • Warrenmount, New Street South (171 mt)

Nei dintorni

Mappa

Alloggi St. Patrick Cathedral

Cerchi un alloggio in zona St. Patrick Cathedral?

Clicca qui per vedere tutte le strutture disponibili nei dintorni di St. Patrick Cathedral
Mostrami i prezzi