Storia

Tutta la storia d'Irlanda dagli albori celtici ai giorni nostri, in un lungo percorso di battaglie e conflitti che hanno attraversato la storia europea.

L’Irlanda è uno dei Paesi d’Europa dove più che in altri la storia attuale è strettamente collegata a quella del passato.

Ancora oggi gli irlandesi portano sulle spalle la dura eredità che li vede, in alcune regioni, vivere un astio che si alimenta da 500 anni.

In evidenza

I primi abitanti

I primi abitanti

L'Irlanda fu abitata per la prima volta circa 10.000 anni fa, alla fine della prima glaciazione, da popolazioni preistoriche mesolitiche formate da cacciatori.
Dai Celti ai Vichinghi

Dai Celti ai Vichinghi

L'Irlanda è terra di celti, monaci e vichinghi che hanno dato vita alla storia più affascinante e complessa dell'isola, fra leggende e grandi battaglie.
Le invasioni

Le invasioni

I Normanni, guidati da Guglielmo il Conquistatore, invasero e conquistarono l'Irlanda dando vita a un nuovo capitolo della storia dell'isola.
Enrico VIII

Enrico VIII

Enrico VIII usò il pugno di ferro con gli indisciplinati Irlandesi inviando emanando leggi che proibivano l'uso del gaelico e del costume nazionale al popolo irlandese.
Elisabetta I

Elisabetta I

Con Elisabetta I, l'Inghilterra consolidò il suo potere in Irlanda sfruttando la massimo le risorse naturali dell'isola e imponendo un rigido controllo.
Cromwell e Guglielmo d’Orange

Cromwell e Guglielmo d’Orange

Con la presenza dello spietato Cromwell la storia irlandese divenne ancora più cruenta e segnata da battaglie come quella diventata famosa sul fiume Boyne.
Il nazionalismo irlandese

Il nazionalismo irlandese

Le leggi penali imposte dall'Inghilterra fecero nascere un nuovo nazionalismo irlandese che vide tra i suoi sostenitori anche lo scrittore Jonathan Swift.
Gli United Irishmen

Gli United Irishmen

Theobald Wolfe Tone creò a Belfast il movimento degli United Irishmen per creare una legislazione che garantisse le libertà politiche e religiose per tutti.
Daniel O’Connell

Daniel O’Connell

Daniel O'Connel, William Pitt e Thomas Davis sono stati tra i più grandi uomini politici della storia irlandese, capaci di radunare folle e infiammare gli animi.
La Grande Carestia

La Grande Carestia

Dal 1845 al 1848, la peronospora, malattia della patata, distrusse la maggior parte delle coltivazioni condannando l'isola a un lungo periodo di carestia.
Nuove rivolte

Nuove rivolte

Dopo la Grande Carestia i giovani irlandesi iniziano a dare vita a nuovi moti di rivolta e tattiche politiche e militari per ottenere indipendenza e autonomia.
Il Sinn Fein

Il Sinn Fein

A partire dal 1884 apparvero nuovi partiti politici, tra i quali, nel 1905, il Sinn Fein ("Solo Noi" in gaelico) che lottava per l'indipendenza irlandese.
L’Indipendenza

L’Indipendenza

Guerre civili, evasioni, nuovi partiti politici, guerriglia e divisioni: mai fu più difficile e travagliata la storia d'Irlanda, che alla fine sfociò in guerra.
Dopo la seconda guerra mondiale

Dopo la seconda guerra mondiale

Dopo la seconda guerra mondiale si apre un altro capitolo della storia d'Irlanda: i troubles, la lotta civile dell'Ira per scacciare il dominio inglese.