La Chitarra Folk

La chitarra folk ha fatto il suo ingresso in forze nel mondo della musica tradizionale a partire dagli anni ’60, grazie all’influenza di musicisti come Bob Dylan.

La chitarra folk (ovvero con corde in metallo) ha fatto il suo ingresso in forze nel mondo della musica tradizionale a partire dagli anni ’60, indubbiamente grazie all’influenza di musicisti come Bob Dylan. Più grande della chitarra classica, se ne distingue anche per le corde in acciaio ed un manico meno largo.

Seguendo l’esempio degli altri strumenti, la chitarra ha di recente trovato un nuovo modo espressivo nella musica irlandese in qualità di strumento solistico; essa rimane però totalmente assente nelle competizioni solistiche del Comhaltas Ceoltòirì Eireann, essenzialmente a causa di una sorta di “divieto” che l’ha tenuta lontana dai circoli “ufficiali” della musica tradizionale in Irlanda; essa invece sarà sempre presente nelle serate tra amici e nelle altre sessions informali.

Talvolta accordata come la chitarra classica (mi-la-re-sol-si-mi), sempre più spesso si trova invece accordata secondo un’accordatura “ereditata” dai chitarristi folk-rock degli anni ’70: re-la-re-sol-la-re, anche detta DADGAD dai nomi delle note in inglese. Il vantaggio di questa accordatura è essenzialmente quello di fornire un bordone, il che si addice particolarmente alla musica irlandese, così come del resto ad altre musiche tradizionali.

Testi tratti dagli articoli di Alfredo De Pietra