Burren

Il Burren è un paesaggio spettrale e lunare, unico nel suo genere: un tavolato calcareo, spoglio di vegetazione e ricco di fenditure che arriva fino all'oceano.
Cerca Hotel, B&B e Case vacanze
Cerca

Nel nord-ovest della contea Clare si trova il Burren (Boireann – terra rocciosa), una regione unica in Europa e nel mondo.

A due passi dalle Cliffs of Moher, il Burren è un panorama unico in Irlanda: un tavolato calcareo a perdita d’occhio nelle cui fenditure nascono tantissimi fiori selvatici, piante, licheni e orchidee. Un affascinante paesaggio di quasi 160 km², desolato e solitario, che si estende tra Corofin e Kinvara, giungendo fino al golfo di Galway.

La bellezza rocciosa del paesaggio incanta i visitatori, grazie alle sue splendide vedute a picco sull’Oceano: le rocce sono state piegate dalla forza di due grandi continenti che si sono scontrati quasi 300 milioni di anni fa.

L’ecosistema del Burren

Il Burren è un tavolato calcareo, spoglio di vegetazione, in cui la roccia si fissò quando la zona era sotto il livello del mare, 350 milioni di anni fa. 100 milioni di anni dopo, il movimento delle zolle sulla crosta terrestre ha causato la frattura del pavimento roccioso, deformandolo nel puzzle bizzarro che tuttora è visibile.

Per una stranezza del clima, o un capriccio botanico, tra le fenditure del suolo calcareo nascono tantissimi fiori e si trovano mescolate piante alpine, mediterranee e artiche: in estate vi fioriscono anche numerose varietà di orchidee. Inoltre qui vivono animali e farfalle caratteristici dell’intera regione e spesso unici in Irlanda.

Questo ecosistema senza uguali è stato creato dalla combinazione di vari fattori, come il rapido assorbimento delle acque nelle fenditure, il clima mite e umido, l’assenza di graminacee e l’estensione contenuta della macchia di arbusti dovuta al pascolo delle capre.

Molte delle rocce sono state col tempo smussate e levigate dalla pioggia, dal vento e dal ghiaccio. Oggi il Burren non offre un terreno adatto all’agricoltura, ma si sa che la zona era abitata nella preistoria, come testimoniano le centinaia di tombe sotterranee, i numerosi dolmen e i forti circolari in pietra.

Cosa vedere nel Burren

Dolmen di Poulnabrone

Il nome della regione “Burren” deriva dalla parola Boireann, che significa terra rocciosa in lingua gaelica, definizione decisamente appropriata per questo vasto altopiano calcareo nel nord-ovest della contea di Clare.

Nel 1640, un geometra incaricato da Oliver Cromwell, descrisse l’area come una terra selvaggia, che non produce né acqua a sufficienza per annegare un uomo, né alberi per impiccarlo, né terra a sufficienza per seppellirlo.

Il Burren offre ai visitatori un panorama incredibile, lunare e solitario, punteggiato da testimonianze preistoriche e attraversato da magnifici sentieri.

The Burren National Park & Geopark

12 Church Street, Corofin, Co. Clare, V95 T9V6, Irlanda

Il Burren National Park copre un’area molto vasta, 1.800 ettari nell’angolo sud-orientale del Burren nella contea di Clare, composti da una roccia fertile, famosa a livello internazionale per il suo paesaggio e la sua flora unica.

Potrete esplorare l’affascinante geologia del parco attraverso i vari sentieri pedonali che si snodano all’interno del territorio. Ci sono 7 sentieri segnalati nel Burren National Park e nella riserva naturale di Slieve Carran, oltre a una Green Road. Le passeggiate variano da un breve tracciato ad anello di 30 minuti a un trail di tre ore sulle colline calcaree.

Dolmen di Poulnabrone

2Clare, Poulnabrone, Co. Clare, Irlanda

Il Poulnabrone Dolmen è uno degli esempi meglio conservati e più grandi di tomba a portale al mondo.

Caratterizzato da tre immense pietre erette, coperte da una cuspide ancora più grande, si ritiene risalga al periodo neolitico.

Gli scavi effettuati negli anni ’80 hanno rivelato 33 scheletri umani, inclusi adulti e bambini maschi e femmine. La maggior parte dei resti risalgono a un periodo compreso tra il 3.800 e il 3.200 aC, corredati da oggetti di vita quotidiana.

Cahercommaun

3Tullycommon, Co. Clare, Irlanda

Il forte di Cahercommaun (Cathair Chomáin) si trova sul bordo di una scogliera ed è caratterizzato da tre anelli di mura concentriche.

Costruito intorno all’800 d.C. è straordinariamente simile al grande forte di Dún Aengus sulle isole Aran: il muro interno era costruito con 16.500 tonnellate di pietra e formava quasi un cerchio completo, prima che il versante nord crollasse dalla scogliera.

Il forte fu scavato nel 1934 da una spedizione archeologica di Harvard, che mostrò che il recinto aveva almeno dodici edifici in pietra riconducibili a periodi diversi, muniti anche di sotterranei.

Corcomroe Abbey

4Corcomroe Rd, Abbey West, Co. Clare, Irlanda

L’abbazia di Corcomroe è un monastero cistercense dell’inizio del XIII secolo, in una verde vallata circondata dal grigio paesaggio calcareo del Burren.

Si ritiene che l’abbazia di Corcomroe sia stata fondata da Donal Mór O’Brien, re di Thomond, nel 1194 circa. Era sede di una piccola comunità di monaci che aveva avuto origine dalla fondazione cistercense di Inislounaght, vicino a Clonmel, nella contea di Tipperary.

Sebbene sia più piccola di altre chiese cistercensi, la qualità della pietra e dell’architettura è raffinata: in particolare, all’estremità orientale dell’edificio, si possono vedere alcuni capitelli scolpiti con delicati disegni di fiori e basi decorative.

Fanore Beach

5Fanore Beach, Fanore More, Co. Clare, Irlanda

Fanore si trova sulla sponda meridionale della baia di Galway, sulla strada tra Ballyvaughan e Doolin, ed è ben nota per la sua vasta spiaggia sabbiosa e le sue fantastiche onde per il surf.

Il villaggio di Fanore è popolare tra gli appassionati di attività all’aria aperta, in quanto la zona offre ottime passeggiate e la possibilità di praticare surf e pesca. La città attira molti visitatori grazie alla sua posizione ai margini del Burren.

Fanore è un piccolo villaggio che comprende un pub, un negozio con ufficio postale, un campeggio, una scuola di surf e anche un ristorante.

Grotte di Aillwee

6Ballycahill, Ballyvaughan, Co. Clare, Irlanda

Nascoste all’interno del Burren, a sole 7 km da Ballyvaughan, si trovano le Aillwee Caves. Le grotte furono scoperte negli anni ’40 da un allevatore locale, mentre pascolava le pecore. Non lontano dall’ingresso sono stati rinvenuti i resti degli ultimi orsi bruni irlandesi e delle loro tane.

Aillwee Cave è ancora una delle poche grotte che mostra le caratteristiche del sottosuolo della contea di Clare: potrete ammirare grandi caverne, stalattiti, fiumi sotterranei, il tutto facilmente accessibile al pubblico.

La grotta è aperta tutti i giorni dalle 09.30, dicembre su appuntamento. Le visite guidate, attraverso il meraviglioso paesaggio sotterraneo del Burren, durano circa 35 minuti.

The Burren Smokehouse

7Kincora Rd, Rathbaun, Lisdoonvarna, Co. Clare, V95 HD70, Irlanda

Gestita dal team Peter e Birgitta Curtin, marito e moglie, questa azienda pluripremiata produce deliziosi salmoni affumicati, sgombri, anguille e trote iridee, utilizzando metodi tradizionali. Una delle loro prelibatezze più popolari è il salmone biologico affumicato a freddo con whisky, miele e finocchio.

Situato vicino al selvaggio Oceano Atlantico a Lisdoonvarna, il Burren Smokehouse utilizza metodi tradizionali vecchi di generazioni, per affumicare il pesce che viene pescato o coltivato in Irlanda, nelle vicine contee di Mayo e Galway.

Durante le visite guidate, scoprirete tutti i segreti sulla produzione di questo pesce affumicato di fama internazionale, con uno sguardo ravvicinato al forno e all’affumicatoio. Dai dettagli sulla provenienza di ogni ingrediente, ai metodi brevettati utilizzati per produrre il cibo e alla storia dietro l’affumicatoio, concluderete infine la visita con una degustazione.

The Burren Scenic Drive

La strada panoramica che attraversa il Burren disegna un anello che passa da Ballyvaughan, Carran, Kilfenora, Lisdoonvarna, Fanore, Black Head e ritorna a Ballyvaughan percorrendo circa 66 km.

La strada verso ovest attraversa la città termale di Lisdoonvarna. Le indicazioni per Fanore e Black Head vi suggeriranno di proseguire lungo la strada per la costa. Non perdetevi l’occasione di fermarvi nelle piccole piazzole di sosta per godervi l’aria fresca dell’Atlantico e il paesaggio spettacolare.

A pochi chilometri a ovest, si trova l’incantevole villaggio costiero di Ballyvaughan, un luogo perfetto per interrompere il viaggio ed esplorare la grotta di Aillwee. Da Aillwee la strada verso sud vi porterà oltre gli antichi monumenti di The Poulnabrone Dolmen e Caherconnell Stone Fort. A sud di Poulnabrone, lungo la strada, si ergono le rovine del castello di Lemaneh.

Una svolta a destra vi condurrà a Kilfenora completando il circuito.

Trekking lungo la Burren Way

Una delle escursioni a piedi più affascinanti d’Irlanda è la Burren Way: un sentiero di 43 chilometri immersi in un paesaggio lunare suggestivo, attraversando lande solitarie, brughiere e torbiere.
L’itinerario parte da Ballyvaughan passando da Rathorney, Formoyle, Ballinacken, Doolin, Cliffs of Moher fino a Liscannor. Un’esperienza davvero unica per ammirare da vicino un paesaggio fra i più affascinanti e particolari d’Irlanda.

Esiste anche la possibilità di allungare il tragitto partendo da Corrofin, che passa per splendidi paesaggi bucolici fra campi e greggi di capre. Per coloro che desiderano visitare il Burren a piedi, ma attraverso escursioni più brevi, ci sono circuiti per passeggiate da 1 a 4 ore con differenti livelli di difficoltà. Un esempio di itinerari facili sono le green roads ideali per passeggiate a piedi o in bicicletta adatte a tutti, in cui non è richiesta una particolare preparazione.

In ogni caso, controllate sempre le previsioni meteo prima di iniziare la vostra escursione, soprattutto quelle rivolte all’oceano e che seguono la linea delle scogliere. Assicuratevi inoltre di partire con un adeguato abbigliamento e le attrezzature necessarie per il percorso scelto.

Come raggiungere il Burren

Indubbiamente il modo migliore per esplorare il Burren è quello di spostarsi con un’auto a noleggio, che vi permette di muovervi in totale autonomia e di raggiungere anche gli angoli più remoti della zona.

Dopo essere atterrati all’aeroporto di Dublino, potrete dirigervi verso il Burren in circa 2 ore e 30 minuti, in soli 48 minuti se invece provenite dall’aeroporto di Shannon.

Spostarsi con i mezzi pubblici, invece, è alquanto difficile, dal momento che la maggior parte degli autobus collega esclusivamente i villaggi e le città. L’unico mezzo utile è The Burren Bus, un servizio di autobus gratuito in partenza da Punto Informazioni di Corofin: parte 15 volte al giorno dalle 09.30 fino alle 17.00. Il bus permette di raggiungere i punti di partenza e arrivo di ogni passeggiata nel Burren National Park. L’autobus è operativo tutti i giorni da maggio ad agosto.

Dove dormire vicino al Burren

Per esplorare la regione del Burren ci sono diverse possibilità. Una soluzione potrebbe essere quella di dormire a Galway, che dista solamente 45 minuti di auto. In questo modo potrete visitare il Burren comodamente in giornata.

In alternativa, si possono trovare hotel e B&B nelle piccole cittadine che circondano la zona: Lanich, Kilfenora, Doolin e Lisdoonvarna. In questo modo potrete esplorare non solamente il Burren ma visitare anche le famose Cliffs of Moher o le isole Aran.

Cerca
Offriamo le migliori tariffe Se trovi a meno rimborsiamo la differenza.
Cancellazione gratuita La maggior parte delle strutture permette di cancellare senza penali.
Assistenza telefonica h24 in italiano Per qualsiasi problema con la struttura ci pensa Booking.com.

Hotel consigliati in zona Burren

Hotel
Lahinch Coast Hotel and Suites
Lahinch - Main StreetMisure sanitarie extra
8.6Favoloso 2.325 recensioni
Prenota ora
Affittacamere
Kinvara Guesthouse
Kinvara - Main Street
8.8Favoloso 1.481 recensioni
Prenota ora
Hotel
Lady Gregory Hotel, Leisure Club & Beauty Rooms
Gort - Ennis Road
7.9Buono 1.321 recensioni
Prenota ora
Vedi tutti gli alloggi

Dove si trova Burren

La regione del Burren si trova nella contea di Clare, a soli 45 minuti da Galway e a 2 ore e 30 minuti da Dublino.

Località nei dintorni