Belfast

Pub e locali a Belfast

Il centro di Belfast vanta un numero impressionante di locali notturni e pub storici, ricchi di fascino e atmosfera, dove ascoltare ottima musica dal vivo e trascorrere piacevoli serate.

Il pub più famoso e conosciuto di Belfast è sicuramente il The Crown Liquor Bar Saloon: risalente al 1880 e di proprietà del National Trust, con la sua facciata di piastrelle policrome, è un piccolo capolavoro di architettura vittoriana.

Sorseggiando una pinta potrete immaginarvi tutta l’atmosfera di quell’epoca: infatti il suo ideatore, Patrick Flanagan aveva immaginato di attirare all’interno del pub una clientela di viaggiatori e di letterati, dal momento che il locale si trova a due passi dalla stazione ferroviaria e dalla Grand Opera House.

Ogni dettaglio del The Crown Liquor Bar Saloon contribuisce a creare un’atmosfera assolutamente suggestiva: un lungo e massiccio bancone, le lampade a gas, gli elaborati separé con le targhette di bronzo ricavate dai cannoni della Guerra di Crimea, usate dagli avventori per accendere i fiammiferi e i campanelli per ordinare il secondo giro di bevuta senza alzarsi.

Una tappa davvero imperdibile che merita certamente una visita anche da parte degli astemi!

I migliori pub di Belfast

Il McHugh’s Bar è il più più antico di Belfast e si trova in un edificio storico, proprio sotto l’Albert Memorial Clock. Qui potrete assaporare un pezzo della storia della città: infatti gli interni sono arredati con vecchi cimeli e ricordi della visita della Regina Vittoria del 1849.

Invece il Bittles Bar è soprannominato il Flat Iron di Belfast, per la sua curiosa forma a ferro da stiro. E’ un magnifico esempio di architettura vittoriana in caratteristici mattoni rossi. All’interno un’atmosfera d’altri tempi con luci soffuse, arredamento caldo e accogliente e una straordinaria selezione di birre in bottiglia, sidro, whisky e birre artigianali.

Anche il Kelly’s Cellars è uno dei pub più vecchi di Belfast: è in attività ben dal 1720 e da allora non è cambiato molto. Qui la gente del posto viene per mangiare il suo famoso stufato alla Guinness in pausa pranzo!

All’interno del Cathedral Quarter, il Duke of York è rinomato per la sua cucina, per i murales nel cortile e per aver ospitato molti artisti, oggi famosi ma all’epoca emergenti, come gli Snow Patrol che si sono esibiti qui per la prima volta.

Il The Dirty Onion ha una storia curiosa: l’edificio risale al 1780 ma negli anni ’20 era utilizzato come magazzino per conservare l’alcool e si chiamava ‘Stack’N’ (la ‘N’ è ancora visibile sulla facciata). I suoi interni accoglienti e pittoreschi, tutti in legno e la facciata in mattoni rossi, attira tutti coloro che desiderano ascoltare buona musica tradizionale in perfetto stile folk irlandese.

Locali dove ascoltare musica dal vivo

Belfast è una delle culle musicali dell’Irlanda: Van Morrison è nato proprio qui e i Led Zeppelin scelsero proprio la Ulster Hall per suonare per la prima volta Stairway to Heaven, uno dei loro brani più famosi. In città la musica si trova in ogni angolo: si suona ovunque, nei pub, nelle strade, nei musei e perfino nei mercati.

Un luogo perfetto per ascoltare musica emergente è sicuramente l’OhYeah Music Center, specializzato in gruppi e giovani artisti di qualsiasi genere.

Anche il MAC (Metropolitan Arts Centre Belfast), oltre a essere un museo di arte contemporanea, è un polo musicale e artistico di primo livello, con un cartellone di spettacoli e concerti che farà impallidire gli amanti della buona musica.

Se invece amate la musica tradizionale, ma non solo, dovete solamente recarvi in uno dei tanti e bellissimi pub e locali del Cathedral Quarter: The Black Box, The Sunflower, Kelly’s Cellar, Duke of York, The John Hewitt, The Dirty Onion, The Five Points, Maddens, McHughs e il The Garrick sono solo i più famosi e amati dalla gente del posto.

Fra i tanti vi consigliamo il Fibber Magees, il miglior pub per ascoltare il tradizionale folk irlandese: qui si suona ogni giorno della settimana, l’atmosfera è assolutamente unica, potrete scatenarvi in danze improvvisate e vivere il vero craic, ovvero la parola gaelica usata per indicare il divertimento in compagnia.

Per ascoltare giovani emergenti occorre invece spostarsi fuori dal centro storico: Ye Olde Eglantine Inn, vicino alla Queen’s University, richiama studenti di musica che si buttano nella mischia, Limelight invece, oltre a essere un bellissimo pub, propone 2 sale concerti, l’Empire Bar, a sud di Belfast, si è progressivamente trasformato in un punto fisso per gli amanti della musica dal vivo.