Belfast

Cosa vedere a Belfast

La città di Belfast vanta una serie di attrazioni imperdibili durante un soggiorno in Irlanda del Nord, come i murale, il Titanic Quarter e i suoi antichi quartieri.

Con il suo notevole patrimonio storico e culturale, Belfast offre ai turisti molte ragioni per visitarla: architettura moderna, festival musicali, musei interessanti e un quartiere storico dalle pittoresche strade acciottolate incorniciate da palazzi di mattoni rosso.

Nonostante i suoi burrascosi trascorsi storici, Belfast ha saputo rialzarsi puntando proprio sul turismo, rivalutando le attrazioni più importanti e rivitalizzando i suoi quartieri più famosi, che oggi si presentano ricchi di pub, locali e ristoranti.

Titanic Belfast, il Museo del Titanic

11 Olympic Way, Queen's Road, Belfast BT3 9EP, Regno Unito (Sito Web)

Una delle attrazioni più amate della città è sicuramente il Titanic Belfast: nel cantiere navale Harland & Wolff venne costruito il transatlantico più tristemente famoso della storia, reso celebre dal film del regista James Cameron con Leonardo di Caprio e Kate Winslet.

Oltre ad essere un museo, Il Titanic Belfast è una vera e propria esperienza: all’interno delle 9 gallerie distribuite su 6 piani espositivi  (a ricreare l’altezza vera della nave) potrete rivivere e scoprire tutta la storia del transatlantico, ammirare le ricostruzioni degli interni, leggere le storie dei suoi passeggeri, approfondire la cronologia dei tragici eventi che portarono al suo affondamento al largo della costa canadese, in Nova Scotia.

Il racconto è supportato da esposizioni multimediali, pannelli interattivi ed effetti speciali che contribuiscono a rendere ancora più interessante il percorso. In realtà non vedrete oggetti originali del Titanic, è tutto ricostruito alla perfezione, ma verrete trasportati nell’atmosfera della Belle Epoque, durante il periodo dei grandi viaggi in nave e dell’impulso che l’industria navale diede alla società di allora. Mettete in conto almeno 3 ore per una visita completa.

Belfast Murals

Belfast è stata il centro nevralgico dei Troubles, il conflitto fra repubblicani, la parte della popolazione che lottava per un’Irlanda unita, e i lealisti, la componente fedele al governo inglese: questa sorta di guerra civile ha messo a ferro e fuoco la storia contemporanea dell’Irlanda del Nord. Dopo decenni di lotte, il 10 aprile del 1988, con il Belfast Agreement, si è posto fine ufficialmente alle tensioni e oggi la città è sicura e tranquilla.

A testimonianza di quegli anni turbolenti rimangono stupendi murales di artisti locali, una forma di protesta collettiva da parte di entrambe le parti coinvolte nel conflitto: la città era infatti divisa dalla Peace Line, creata appositamente nel 1970 per separare i cittadini lealisti e protestanti del quartiere Shankhill, da quelli repubblicani e cattolici di Falls Road.

Il murales più famoso di Belfast è quello che rappresenta Bobby Sands, volontario dell’IRA, un’organizzazione paramilitare indipendentista: il giovane morì nel carcere di Long Kesh dopo uno sciopero della fame durato 66 giorni, come forma di protesta contro il duro regime carcerario imposto ai detenuti repubblicani.

Black Taxi Tour

Se avete poco tempo a disposizione e non amate camminare troppo, potete affidarvi a un Black Taxi Tour per ammirare i numerosi e variegati murals di Belfast.

Grazie alla perfetta competenza e conoscenza degli autisti, potrete conoscere i dettagli del conflitto nord irlandese, capire bene il significato dei murals più famosi, venire a conoscenza della cultura, della storia e delle tradizioni locali. Un modo diverso per ammirare e immortalare questi splendidi capolavori di arte muraria.

Belfast City Hall

2Donegall Square N, Belfast BT1 5GS, Regno Unito (Sito Web)

Il City Hall è sicuramente l’edificio più rappresentativo della città di Belfast. Con i suoi magnifici giardini e la sua imponente struttura dallo stile rinascimentale in pietra bianca di Portland, il Municipio rappresenta perfettamente il periodo d’oro della città durante la rivoluzione industriale, epoca di benessere economico e culturale.

E’ possibile seguire una visita guidata gratuita per ammirare gli interni del Municipio, decorati con marmi italiani e vetrate policrome.

Avrete inoltre la possibilità di visitare la camera del consiglio e la galleria dei ritratti dei primi cittadini che si sono succeduti negli anni: infatti ogni sindaco ha avuto la facoltà di scegliere l’artista preferito per farsi immortalare, dando così vita a una raccolta di ritratti nel tempo.

Passeggiando per i giardini del Municipio vedrete diverse statue: dalla figura accigliata della regina Vittoria alle statue allegoriche dell’industria tessile e navale e dell’istruzione, dalla raffigurazione del fondatore dei cantieri navali Harland&Wolff, Sir Edward Harland, al monumento delle vittime di Titanic.

Cathedral Quarter

3Clanmill Arts & Business Centre, Bridge St, Belfast BT1 1LU, Regno Unito (Sito Web)

Questo antico quartiere di Belfast prende il nome dalla cattedrale, che si trova proprio al centro della zona delimitata da Donegall Street, Waring Street, Dunbar Street e York Street.

Un tempo era l’ex quartiere mercantile della città e conserva ancora oggi grandi magazzini in mattoni rossi che sono stati restaurati e trasformati in gallerie d’arte, studi di design, atelier di giovani talenti e in ristoranti alla moda.

Il processo di riqualificazione del Cathedral Quarter ha consentito un rapido sviluppo economico e culturale: questi vicoli stretti e lastricati si sono trasformati in una zona giovane e vivace, perfetta per uscire la sera. Infatti qui troverete non solo una serie di antichi edifici storici ma anche cinema, teatri e pub in cui trascorrere belle serate.

Inoltre durante tutto l’anno si organizzano eventi, rassegne musicali, festival e appuntamenti culturali come il Cathedral Quarter Arts Festival, a dimostrazione di quanto la città stia vivendo un momento di grande splendore.

Non perdetevi una passeggiata al Commercial Court, dove si trovano bellissimi graffiti a tema Trono di Spade e gli ombrelli colorati che tanto piacciono agli amanti di Instagram.

St George's Market

4St George's Market, East Bridge St, Belfast BT1 3NQ, Regno Unito (Sito Web)

Se amate i mercati dal sapore vintage, il St. George’s Market, meraviglioso edificio vittoriano riconvertito in tempio della gastronomia, fa per voi: costruito tra il 1890 e il 1896, è uno dei migliori mercati nel Regno Unito e Irlanda, non solo per la freschezza e la varietà dei suoi prodotti ma soprattutto per l’ottima atmosfera creata dalle performance di musicisti locali.

Il venerdì (dalle 06.00 alle 15.00) si svolge il Friday Variety Market risalente al 1604: troverete 300 bancarelle che vendono una varietà incredibile di prodotti tra cui frutta, verdura, oggetti d’antiquariato, libri, vestiti e pesce.quest’ultima sezione contiene da sola ben 23 banchi e detiene la reputazione di principale mercato ittico al dettaglio sull’isola d’Irlanda.

Il sabato (dalle 09.00 alle 15.00) è invece incentrato su una fusione di invitanti cibi speciali provenienti da tutto il mondo (caffè, thè, crepes francesi, tapas spagnole) e sull’artigianato fatto a mano, fiori, piante e lavori di fotografia locale, ceramica, vetro e metallo. Avrete l’occasione di gustare le migliori proposte gastronomiche dei produttori locali tra cui il pesce di Portavogie, il maiale di Cookstown, il manzo di Armagh, la carne di cervo e il fagiano di stagione.

Infine la domenica (dalle 10.00 alle 16.00) il mercato propone, oltre a un mix merceologico di prodotti freschi e specialità internazionali, anche un’enfasi speciale sulle arti e i mestieri locali, grazie alla musica dal vivo di band locali. Oltre a spezie, chutney e cioccolatini, potrete trovare candele profumate, vestiti, gioielli fatti a mano, prodotti realizzati con materiali di riciclo, articoli per la casa, oggetti d’antiquariato, piante da giardino, souvenir, prodotti per la salute e la bellezza.

Botanic Gardens

5College Park, Botanic Avenue, Belfast BT7 1LP, Regno Unito (Sito Web)

Costruiti per la prima volta nel 1828, i Giardini Botanici sono il tripudio della Belfast vittoriana e un popolare luogo di incontro per residenti, studenti e turisti.

Le due ale più significative sono la Palm House e il Tropical Ravine: entrambe sono state costruite nell’epoca vittoriana per rispondere al crescente interesse pubblico per l’orticoltura e la botanica. All’epoca il sito conteneva specie di alberi esotici e collezioni di piante impressionanti dell’emisfero australe, molte delle quali sono ancora visibili nel parco: un’oasi silenziosa per una pausa dal caos della città.

Palm House

Progettata da Charles Lanyon, la Palm House è uno dei primi esempi di serra in ghisa curvilinea: un vero gioiellino vittoriano la cui costruzione fu iniziata dalla Belfast Botanical and Horticultural Society negli anni ’30 dell’Ottocento. Ospita un mix di piante e fiori che esplodono di colori e profumi per tutto l’anno.

Tropical Ravine

L’edificio risale al 1887 ed è stato restaurato per riportare alla luce le sue caratteristiche originali vittoriane e allo stesso tempo modernizzarlo con materiali di nuova concezione per trattenere il calore e creare l’ambiente giusto per le piante tropicali che ospita e custodisce.

The Big Fish

6Donegall Quay, Belfast BT1 3NG, Regno Unito

Lungo il fiume Lagan, in Donegall Quay, si trova questa scultura a forma di pesce in ceramica colorata. Ciascuna delle sue piastrelle racconta una storia su Belfast e in pochi anni è diventata uno dei simboli della città.

Passeggiare sul lungo fiume può essere una valida alternativa per un pomeriggio di sole e si potranno incontrare diverse sculture interessanti come il Beacon of Hope, commissionata per celebrare la fine di un periodo storico molto travagliato.

Ulster Museum

7Botanic Ct, Belfast BT9 5AB, Regno Unito (Sito Web)

L’Ulster Museum è sicuramente il museo più importante dell’Irlanda del Nord.

Ospita diverse collezioni, tra cui alcune di arte contemporanea internazionale e arredamento irlandese, vetro, ceramiche, argento e abiti, dinosauri, manufatti egizi, oltre a una mostra sulla vita in Irlanda nei secoli. Si possono impiegare diverse ore per visitare tutto il museo, ma se avete poco tempo a vostra disposizione vi raccomandiamo alcune attrazioni principali.

Nella Sala Armada è esposta una collezione di oggetti e gioielli recuperati da alcuni sommozzatori all’interno della barca Girona, appartenente alla Spanish Armada, affondata di fronte alla Giant’s Causeway nel 1588: tra gli oggetti più interessanti una salamandra in oro tempestata di rubini, cannoni in bronzo e gli effetti personali degli ufficiali e dell’equipaggio di bordo.

Il Malone Hoard è un gruppo di 16 asce in pietra risalenti al periodo neolitico perfettamente conservati insieme al Disco di Bann, un magnifico manufatto celtico. Si trovano entrambi nella Galleria dei Primitivi.

Da non perdere assolutamente la Sala Egizia con la mummia della principessa Takabuti.

Molto interessante anche un’intera porzione fossilizzata di fondo marino di 200 milioni di anni fa conservata nell’Area Natura insieme ad animali perfettamente intatti.

Mappa

Escursioni più popolari partendo da Belfast

Se avete ancora tempo

Stormont

Stormont è l’ex residenza del Parlamento dell’Irlanda del Nord, situato in cima a una collina. Una statua di Lord Carson si erge ai piedi della strada che conduce a Stormont. Oggi l’edificio ospita la Northern Ireland Assembly. Adiacente all’edificio del Parlamento si trova il castello, Stormont Castle, che oggi è usato come quartieri generali del Segretario di Stato dell’Irlanda del Nord. Nessuno dei due edifici è aperto al pubblico, ma il parco circostante è un’area ideale per i bambini, poiché vi è stato recentemente costruito uno spazio giochi.

Crumlin Road Gaol

Chiusa ufficialmente nel 1996 dopo 150 anni di servizio, la prigione Crumlin Road Gaol è diventata un luogo bizzarro: non è solamente un penitenziario da visitare, ma al suo interno hanno creato una sala concerti, un bar e un ristorante. Così, dopo aver visitato i suoi angoli più sinistri, come la stanza delle esecuzioni e la camera di fustigazione, potrete fermarvi per ascoltare un concerto o assistere a una performance del LiveAtTheCrum, o gustarvi una cena al Cuffs Bar & Grill Restaurant, o ancora affittare la location per matrimoni, party privati o servizi fotografici.

Oppure potrete mettere alla prova il vostro “coraggio” partecipando a un tour paranormale: infatti la prigione è stata dichiarata uno dei luoghi più infestati dai fantasmi di Belfast. Divertimento assicurato e qualche brivido per tutta la famiglia.

Cave Hill Country Park

A pochi chilometri a nord di Belfast si estende un enorme parco di 300 acri sulle rive del Belfast Lough, il luogo ideale per una fuga nella natura, adatto a tutte le età: troverete una serie di bellissimi sentieri da percorrere a piedi, parchi giochi per i bambini e lo splendido castello vittoriano di Belfast.

Ma l’attrazione più famosa del parco è sicuramente il MacArt’s Fort, arroccato in cima alla roccia basaltica Cave Hill: da qui si gode una vista spettacolare sul panorama sottostante. La leggenda narra che la sua sagoma ricordi quella di un gigante addormentato alle porte di Belfast e che Jonathan Swift ne rimase così affascinato da trarne ispirazione per il personaggio di Gulliver ne I viaggi di Gulliver.

Approfondimenti

Titanic Belfast

Titanic Belfast

Visitare il Titanic Belfast è come fare un tuffo nella storia e nel passato utilizzando le più sofisticate tecnologie per scoprire tutti i segreti del famoso transatlantico.
I murals di Belfast

I murals di Belfast

I murals di Belfast sono una delle maggiori attrattive della città e ricordano al mondo il suo passato burrascoso e l'astio mai placato fra nazionalisti e lealisti.
Ti è stato utile questo articolo?

Il tuo parere per noi è importante, facci sapere che ne pensi usando le stelle

Valutazione media 4.6 su 51 voti
Condividi