Itinerario nella Valle del Boyne

Un interessante viaggio nel cuore della storia antica irlandese fra siti archeologici, tracce di un passato glorioso e castelli affascinanti.

Percorso: 155 km | Durata: 2 giorni | Periodo consigliato: luglio

Un interessante viaggio nel cuore della storia antica irlandese fra siti archeologici, tracce di un passato glorioso e castelli affascinanti.

Tappe principali

  1. Dublino – Drogheda – Slane – Navan | 81 km
  2. Navan – Kells – Trim – Tara – Dublino | 74 km

Itinerario giorno per giorno

1° giorno: Dublino- Drogheda – Slane – Navan

newgrange-3aIncominciate il percorso dal Brú Na Boinne Visitor Centre, nel villaggio di Donore, raggiungibile con la N51 che proviene da Drogheda.

Sono qui le antichissime e spettacolari tombe a galleria di Newgrange, Knowth e Dowth.

È questo anche il luogo in cui si combatté la Battaglia del Boyne.

Consigli

  • Per una gita al mare, andate a vedere le dune di sabbia di Mornington, prendendo la litoranea che presenta dolci scenari costieri fino a Clogherhaed, piccolo porticciolo sul mare d’Irlanda che possiede una spiaggia tranquilla e graziosa.
  • Visitate il monastero di Monasterboice fondato da San Boezio.
  • Potete andare a vedere Old Mellifont, le rovine della prima abbazia circestence d’Irlanda.

Una volta lasciata Newgrange procedete verso Slane lungo la R163.  Prima di arrivare a Slane incontrerete un piccolo cottage: qui nacque Francis Ledwidge, poeta della Prima Guerra Mondiale. L’abitazione è oggi un museo intitolato all’artista. Attraversate Slane, piccolo villaggio ai margini di una vasta tenuta, caratterizzato da poche, belle case in stile georgiano.

Consigli

  • Il castello di Slane non merita una visita all’interno: distrutto da un incendio è stato restaurato in stile moderno. Una curiosità: il castello ha fornito la sua cornice d’eccezione ai concerti di grandi protagonisti della scena musicale, da Bruce Springsteen a Madonna, da Robbie Williams ai Queen si sono tutti esibiti qui.
  • Se desiderate fare una bella passeggiata, vicino all’ingresso dei visitatori, parte un sentiero che porta alla Hill of Slane dalla quale lo sguardo spazia fino al mare e anche verso le Wicklow Mountains.

Nell’entrare a Navan, il centro più grande della contea di Meath, vi colpirà subito l’ampia gamma di negozi, ristoranti, pub e alberghi, ottimi per un pernottamento qui. Al Great Mote, appena fuori città, si gode del migliore panorama in assoluto sulla campagna circostante. Sono qui anche l’ippodromo Proudstown Park Racecourse e il Boyne Valley Greyhound Stadium.

2° giorno: Navan – Kells – Trim – Tara – Dublino

trim castle_da andrewcparnellA questo punto proseguite fino a Kells, attraverso un’area pregna di storia. A Kells cercate la famosa Alta Croce celtica. La località è celebre anche perché qui fu prodotto il preziosissimo Book of Kells, ora custodito al Trinity College di Dublino.

Meritano una sosta i Loughcrew Cairns, una trentina di tumuli funerari e un centinaio di pietre incise posizionate nella suggestiva Sliabh Na Caillighe, o montagna della fattucchiera. Infatti qui è nata una curiosa leggenda: una strega, convinta di poter diventare la regina d’Irlanda se fosse riuscita a volare da una collina all’altra portando un carico di pietre, tentò l’impresa. Lanciando dall’alto le pietre cadde e perì rovinosamente su una delle alture.

La prossima tappa è il  Trim Castle: la piazzaforte anglonormanna più imponente e meglio conservata d’Irlanda.

Un’altra meta imprescindibile è l’Hill of Tara, sito dei Re d’Irlanda e cuore della civiltà celtica.

Gli amanti della storia potranno recarsi al Battle of Boyne Site, campo di scontro fra gli eserciti di Guglielmo d’Orange e Giacomo II.