Sally Gap

Il piccolo percorso in macchina che dalla valle di Gledalough porta al Sally Gap è imperdibile: colline ricoperte di erica in fiore, brughiere affascinanti e laghetti misteriosi.

Siamo nel cuore della valle di Glendalough, fra brughiere e laghi incastonati tra le colline. Se lasciate la Military Road, la R115, costruita dagli Inglesi per combattere contro gli Irlandesi attorno al 1800 e prendete la R759 attraverserete una zona brulla e selvaggia che sale tortuosa su fino al passo del Sally Gap.

Bearnas na Diallaite in gaelico significa “passo di montagna” ed è chiamato così perchè è il più alto d’Irlanda (520 metri). La leggenda vuole che qui morì St. Patrick in persona e da qui salì in cielo sul bianco destriero di Oisín.

Dalla punta più alta del passo, lasciando la macchina bordo strada, potrete ammirare un paesaggio davvero affascianante, soprattutto al tramonto: le brughiere s’infiammano con i raggi del sole e sotto di voi riluccica il Lough Tay, un lago di color nero appartenente alla famiglia Guinness.
Si narra che proprio qui, nella residenza estiva della famiglia più famosa d’Irlanda, nacque l’idea di una bevanda scura sormontata da una coltre di spuma bianca, come la nebbiolina che spesso si posa sulle acque del lago ombroso.

Il giro è molto breve ma vale la pena seguire la strada fra queste lande solitarie abitate solo da caprioli e cervi che si affacciano ad abbeverarsi specialmente nelle ore notturne.

Video

Mappa

Alloggi Sally Gap

Cerchi un alloggio in zona Sally Gap?

Clicca qui per vedere tutte le strutture disponibili nei dintorni di Sally Gap
Mostrami i prezzi