Dalkey

Questo delizioso villaggio colorato di origine medievale si affaccia sulla baia ed è corredato da bellissimi giardini ricchi di fiori e piante,

Se desiderate prendervi una pausa dai bagordi del centro di Dublino, Dalkey è una bella gita fuori porta da fare direttamente con la Dart!

Con il trenino di superficie comincerete a pregustarvi la passeggiata guardando fuori dal finestrino, con vedute mozzafiato sulla baia di Dublino: man mano che punterete verso sud, ecco apparire la distesa placida del mare, il verde dei prati e la vista spazierà sempre di più verso l’orizzonte. In certi tratti le le rotaie sono quasi a strapiombo sul mare e ammirerete piccole insenature che solo da qui si possono scoprire.

Ad attendervi all’uscita della ferrovia Dalkey, un pittoresco villaggio di origini medievali. Qui un tempo il paese di pescatori era dominato da ben sette castelli di cui oggi rimane un solo bastione ancora integro e maestoso. Potrete visitarlo e seguire, nei fine settimana, la vita medievale con i figuranti che vi illustreranno un angolo di storia.

Qui la calma e la tranquillità regnano sovrane: casette colorate con bellissimi giardini ricchi di fiori e piante, vicoletti ricoperti di edera rigogliosa, piccoli negozi di una volta, barche scrostate dai colori antici che riposano sulla battigia e stradine silenziose che salgono lungo la collina. E quando meno te lo aspetti, giri un angolo e ti appare la vista meravigliosa del mare e della sua minuscola Dalkey Island, che potrete facilmente raggiungere chiedendo a qualche pescatore di darvi un passaggio da Coliemore Harbour. Ad attendervi solo le rovine di una chiesa, una torre martello e un gregge di pecore selvatiche e tanti gabbiani…ma che panorama sulla costa!

Dalkey e James Joyce

Chiudete gli occhi e immaginate di tornare indietro nel tempo, ai primi del ‘900, quando le città non erano affollate, quando si sentiva solo lo sferragliare del treno e tutti i ritmi erano rallentati. Quando i benestanti cittadini di Dublino cercavano un angolo di pace per sfuggire alla fumosa e caotica città.

Un’ intera città passa, un’ altra ne arriva, passa anch’ essa: un’ altra arriva, passa via. Case, file di case, strade, chilometri di marciapiedi, mattoni l’ uno sopra l’ altro, pietre. Cambian di mano. Questo proprietario, quell’ altro. Il padron di casa non muore mai, dicono. Un altro si infila nei suoi panni quando gli arriva l’ avviso di licenziamento. Comprano la località a forza d’ oro, eppure tutto l’ oro rimane a loro. C’ è sotto qualche ladreria. Ammontichiati nelle città, erosi dai secoli. Piramidi sulla sabbia. Costruite con pane e cipolle. Schiavi muraglia cinese. Babilonia. Rimangono grosse pietre. Torri rotonde. Il resto macerie, sobborghi tentacolari, costruiti da speculatori. (…) Nessuno è niente”

Questo è quello che pensava James Joyce, che qui ha abitato e che proprio qui, a Dalkey, ha ambientato il primo capitolo del suo più grande capolavoro, l’Ulisse. All’Heritage Centre scoprirete tutto sul celebre scrittore dublinese e potrete partecipare ai Guided Literary Walk, i percorsi letterari alla scoperta dei grandi poeti che qui hanno soggiornato, non solo Joyce, ma anche Hugh Leonard, Flann O’Brien e George Bernard Shaw.

Cosa vedere

In questo villaggio colorato le strade hanno nomi curiosamente “made in Italy” come piazza Italia, lungomare Amalfi, via Garibaldi e Sorrento park da cui parte una bella passeggiate su per le colline di Dalkey. Seguendo le indicazioni arriverete alla sommità dell’altura da cui godrete di un panorama da cartolina: una vista a 180° su tutta la baia di Dublino, dal nord fino a Howth e a sud fino a Bray. Qui potrete lasciarvi cullare solo dal vento, dal silenzio e della bellezza della distesa marina. Sedetevi, spalancate gli occhi, respirate profondamente e lasciatevi incantare da questa vista meravigliosa, in cui il sole incendia i colori, fa luccicare il mare e dove la brezza vi porterà solo il grido dei gabbiani.

Se avete tempo continuate la strada che dalla collina di Dalkey permette di raggiungere Killiney Hill Park, la vetta di un altro borgo caratteristico, Killiney, dove si trova il castello di Enya e una delle case di Bono! Ma prima di raggiungere la fermata della Dart per tornare indietro, fate un’ultima camminata sulla lunga spiaggia: se siete fortunati potrete vedere nella baia di fronte al piccolo castello i pescatori che danno da mangiare alle simpatiche foche che abitano le acque circostanti.

Biglietti di ingresso e attività

Quelli che seguono sono i biglietti e i tour più richiesti a Dalkey che vi consigliamo di non perdere.

Dove dormire a Dalkey

Per vedere tutte le strutture e prenotare un alloggio a Dalkey utilizza il form seguente, inserendo le date del soggiorno.

Dove si trova Dalkey

Vedi gli Hotel in questa zona
Ti è stato utile questo articolo?

Il tuo parere per noi è importante, facci sapere che ne pensi usando le stelle

Valutazione media 5 su 2 voti

Località nei dintorni

Condividi